Caritas Pesaro

Le prime due famiglie di profughi siriani ospiti di due parrocchie dell’Arcidiocesi

ottobre 26th, 2016  |  Published in Eventi

L’appello di Papa Francesco del settembre 2015 non è caduto nel vuoto.

Nella nostra arcidiocesi, da martedì 25 ottobre, sono ospitate due famiglie siriane provenienti da un campo profughi del Libano. Ciò è stato possibile grazie all’impegno della Comunità di S. Egidio insieme alla Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia e alla Chiesa Valdese.
Questo progetto, iniziato nel maggio scorso, porterà in Italia complessivamente 1000/1500 persone attraverso un corridoio umanitario che prevede il contatto, direttamente presso i campi profughi, con le famiglie che desiderano venire in Europa; dal Libano le famiglie giungono a Roma con un ponte aereo e poi vengono destinate alle varie realtà diocesane che hanno offerto la loro disponibilità.
Dalla nostra Arcidiocesi tre comunità hanno dato la disponibilità all’ospitalità: l’Unità Pastorale Centro, la Parrocchia di S. Luigi Gonzaga e quella di S. Lorenzo di Tavullia.
In questi giorni sono giunte le prime due famiglie, entrambe composte da tre persone ciascuna (due genitori con un figlio maggiorenne e una mamma con due figlie adolescenti), che hanno preso alloggio, la prima, presso una abitazione messa a disposizione dalla Parrocchia di S. Giuseppe e la seconda presso una famiglia italiana che frequenta la Parrocchia di S.Luigi.
In questa prima fase l’accoglienza deve far fronte a tutte le esigenze di una famiglia: al vitto, al vestiario, ai consumi domestici, agli adempimenti burocratici, allo studio della lingua italiana e all’inserimento scolastico. In un secondo tempo, se il futuro delle famiglie prevederà una permanenza più lunga, si lavorerà per aiutarle a realizzare una autonomia economica e abitativa altrimenti, se vorranno recarsi in un altro paese europeo presso altri parenti, oppure ritornare (come molti di loro sperano) in una Siria liberata e pacificata, si attiveranno tutte quelle procedure amministrative che le leggi vigenti consentiranno.
La Caritas diocesana sarà sempre a fianco delle parrocchie per aiutarle a realizzare nel modo migliore questo segno di carità che è tale non solo per la comunità cristiana me per tutta la città.
Tutti coloro che volessero contribuire al sostegno di queste famiglie può farlo attraverso i conti correnti della Caritas Diocesana di Pesaro precisando nella causale: “Sostegno Profughi Siriani”:

IT87 K060 5513 3100 0000 0020 544 – Banca Marche
IT50 M088 2613 3030 0003 0101 157 – Banca di Pesaro

Per offerte deducibili fiscalmente, intestare il bonifico a Solidarietà Caritas Onlus
IT67 J060 5513 3100 0000 0030 047 – Banca Marche
IT61 J033 5901 6001 0000 0132 121 – Banca Prossima

Your Comments