Progetto HOBBIT

Progetto HOBBIT – dalla parte dei più fragili

Cos’è il Progetto HOBBIT?

Un intervento di PREVENZIONE innovativo e validato scientificamente, attuato da diversi anni nel nord Europa e in altri paesi del mondo.

Uno spazio di parola, confronto e riflessione sull’essere genitori e sui propri figli.

A chi è rivolto?

Il Progetto HOBBIT è rivolto a genitori e figli che vivono in una famiglia in cui è presente una forma di disagio o patologia psichiatrica e hanno un percorso di cura presso il DSM (CSM e DCA) di Pesaro, Asur AV 1.

Obiettivi

Con l’aiuto di professionisti esperti nella gestione delle relazioni e nel trattamento delle patologie psichiatriche, il progetto HOBBIT intende:

  • Prevenire l’insorgenza del disagio o della patologia psichiatrica nelle nuove generazioni;
  • Intercettare precocemente il disagio o la patologia dando corrette indicazioni sui servizi territoriali specifici;
  • Aiutare i genitori a potenziare le capacità di problem solving e il senso di self-efficacy;
  • Migliorare la comunicazione sulla patologia permettendo l’espressione di emozioni, domande e spiegazioni.

In cosa consiste il Progetto HOBBIT?

E’ un percorso in due fasi al quale si accede volontariamente.

LET’S TALK – PARLIAMONE!

Breve percorso di massimo tre incontri rivolto ai genitori per riflettere su come i figli vivono e reagiscono al disagio psichico di un genitore e su come poterne parlare in famiglia.

…propedeutico alla seconda fase…

FAMILY TALK INTERVENTION – PARLIAMONE IN FAMIGLIA!

Percorso di alcuni incontri famigliari per migliorare la comunicazione e favorire l’emergere di interrogativi da parte dei figli sulla sofferenza del genitore e parlarne insieme.

Cosa NON è il Progetto HOBBIT

Non è uno spazio di psicoterapia

Non è un intervento di cura

Per informazioni

CSM DI Pesaro Asur Area Vasta n.1 – rivolgersi alle Infermiere Professionali Simona Negri e Rossella Nazzaro, tel. 0721 424765.

DCA di Pesaro Asur Area Vasta n.1 – rivolgersi alla Dr.ssa Simona Biagini, tel. 0721 424973